Vitamine per fumatori: integrarle limita i danni?

È noto che i fumatori sono sottoposti a stress ossidativo, perché il fumo stesso è un ossidante che crea radicali liberi e mutazioni cellulari.
Anche la risposta immunitaria del corpo tende a causare infiammazione, che è una delle ragioni per cui il fumo non riguarda solo il cancro ai polmoni, ma anche altri gravi problemi di salute come il diabete, l’ipertensione e le malattie cardiache.
Per i fumatori l’integrazione di vitamine è una possibilità di tutelare la propria salute?

Scopriamo cosa dicono le ricerche scientifiche in merito!

Il fumo è una miscela tossica di veleni e sostanze chimiche cancerogene che mettono a rischio praticamente tutti gli organi interni.
Esso crea un’abbondanza di radicali liberi che possono causare danni cellulari e impoveriscono le vitamine e i minerali essenziali nel corpo.

fumatori vitamine carenza

In particolare, la vitamina E è una delle prime linee di difesa nel tessuto polmonare umano contro i danni del fumo di sigaretta.
Se nel sangue ci sono adeguati livelli di vitamina E, questo antiossidante protettivo può interagire con i radicali perossilici creati dal fumo di sigaretta e prevenire la distruzione delle membrane polmonari.
Uno studio ha evidenziato come gli integratori di vitamina C ad alto dosaggio possono bloccare il deperimento delle riserve di vitamina E nei fumatori.
La vitamina C ha contribuito a mantenere i livelli plasmatici della vitamina E, in modo che i fumatori sotto integrazione avessero lo stesso livello di protezione antiossidante dei non fumatori.

Questo studio dimostra che la protezione fornita da una dieta adeguata o da integratori deriva da combinazioni di nutrienti che lavorano in sinergia tra loro.
Nella fattispecie, i fumatori possono trarre giovamento non solo dall’integrazione di vitamina C ed E, ma anche di calcio.

È importante puntualizzare che le vitamine non sono sufficienti per prevenire o invertire i danni dei radicali liberi e degli altri effetti dannosi del fumo. 
Tuttavia, assicurarsi di assumere determinate vitamine può avere effetti benefici.

QUALI VITAMINE SONO CARENTI NEI FUMATORI?

vitamina c

La vitamina C è una vitamina idrosolubile.
Il corpo non è in grado di immagazzinarla e bisogna assumerla attraverso la dieta (agrumi, kiwi, peperoni, fragole, pomodori) o con integratori specifici.
Gli studi hanno scoperto che le persone che fumano e quelle che sono esposte al fumo passivo hanno quantità ridotte di vitamina C e ne richiedono 35 mg in più al giorno rispetto ai non fumatori.

vitamina e

La vitamina E è liposolubile ed è immagazzinata nel fegato e nei depositi di grasso nel corpo quindi non va necessariamente integrata ogni giorno.
Tuttavia, l’assunzione dietetica (frutta a guscio, olii vegetali, cereali per colazione, verdure a foglia verde) è importante per mantenere alto l’approvvigionamento
La vitamina E è un nutriente importante che aiuta a costruire globuli rossi e rafforza il sistema immunitario per combattere virus e batteri.
I ricercatori sospettano anche che la vitamina E svolga un ruolo nella protezione contro il cancro, le malattie cardiache e l’invecchiamento.
Inoltre, la vitamina E è una delle prime linee di difesa contro i danni dei radicali liberi ai polmoni causati dall’inquinamento atmosferico e dal fumo di sigaretta.

calcio

Il fumo può aumentare il tasso di perdita ossea che si verifica naturalmente con l’età. 
Il calcio, che è un minerale importante per la salute delle ossa, viene eliminato dalla nicotina. 
Assumendo un integratore di calcio o aumentando l’apporto naturale di calcio (formaggi, latticini, cereali fortificati), si riesce a contrastare questo effetto.

vitamina d

La vitamina D in quantità sufficiente ha un effetto protettore sulla funzione respiratoria e può contrastarne il declino nei fumatori.
Il fumo di tabacco ha dimostrato di alterare la funzione del sistema endocrino e di interferire con i meccanismi che coinvolgono la vitamina D.
Per quanto concerne la dieta, purtroppo la vitamina D non è presente in nessun cibo in quantità apprezzabili, ad eccezione dell’olio di fegato di merluzzo.
La fonte principale e più importante di vitamina D rimane l’esposizione alla luce solare; altrimenti si deve procedere ad una costante integrazione.

Altri integratori sicuramente utili sono quelli che presentano un mix di vitamine, minerali ed antiossidanti, oppure dei mix di erbe appositamente composti per le esigenze dei fumatori.


Sebbene nessuna delle vitamine elencate possa prevenire o eliminare i rischi per i fumatori, assumere abbastanza vitamina C, vitamina E e altri antiossidanti può essere utile.
Se fumi, non è mai troppo tardi per smettere e il tuo corpo può iniziare a guarire immediatamente!

Marche

verifica età

Hai almeno 18 anni?

Il contenuto di questo sito è riservato ai maggiorenni.

Ricevi le ultime news

Iscrivi alla nostra Newsletter

Per avere il 10% di sconto

[]