Legalizzazione Cannabis Light: ennesima svolta?

L’odissea politica per la legalizzazione della Cannabis Light non ha mai fine: quando sembrava ormai essere una questione archiviata, ecco spuntare l’emendamento al Decreto Legge Ristori, proposto dal MoVimento 5 Stelle.

infiorescenze cannabis light

Dopo la batosta sul Cannabidiolo, inserito qualche tempo fa tra le sostanze stupefacenti, i parlamentari grillini ci riprovano a far entrare il provvedimento dalla “finestra”, tornando a presentare una scappatoia per regolamentare la filiera della cannabis light.
L’obiettivo della proposta è quello di regolare l’indotto distributivo, garantendo trasparenza delle informazioni e delle indicazioni relative ai prodotti commercializzati.
Nonostante la coltivazione della canapa sia completamente legale, per quanto riguarda le infiorescenze non è mai stato normato l’uso personale, motivo per cui vengono vendute come prodotto ad uso tecnico.

Nel documento presentato si legge che:

“è un fenomeno che non può più essere ignorato e deve essere prontamente affrontato con un approccio oggettivo e concreto, attraverso una chiara e complessiva regolamentazione”

Un’operazione che, in un momento di crisi economica, vuole sbloccare definitivamente un settore in costante crescita.
Si stima che nel 2019 abbia generato un fatturato di 150 milioni e che potrebbe portare migliaia di posti di lavoro, introiti per le aziende e tasse per lo stato.

Le velleità del MoVimento si sono già scontrate in passato con le ideologie più conservatrici della destra italiana… chissà stavolta chi la spunterà sulla legalizzazione della Cannabis Light?

Marche

verifica età

Hai almeno 18 anni?

Il contenuto di questo sito è riservato ai maggiorenni.

Ricevi le ultime news

Iscrivi alla nostra Newsletter

Potrai ricevere sconti e promo!

[]